Seminari

Yvonne Muraglia - Moxa

Meditazione

La Meditazione è una attività di contemplazione durante la quale l'Io si ritira dal mondo esterno per assaporare il Momento Presente.
Secondo la medicina orientale essa è benefica per il cuore, organo che alloggia lo Shen, o Se interiore, e lo Shen è importante perchè comanda e dirige tutte le attività psichiche e fisiologiche di tutti gli altri organi.
Alla Scuola Te Hara ogni sessione di studio e lavoro inizia e si conclude con la Meditazione. La tecnica di Meditazione insegnata è Anapana sati o concentrazione sul respiro, che permette di calmare la mente, aumentare la concentrazione e focalizzarla. Chi volesse proseguire nel proprio studio di questa disciplina, la Scuola raccomanda i corsi di SRI GOENKA (www.atala.dhamma.org)

Seminari

Ogni anno vengono proposti seminari su temi di particolare interesse, come la Moxibustione, i seminari sulle Emozioni, etc.
In oltre, grazie alla decennale presenza della scuola sul territorio e alle relazioni sviluppate dalla caposcuola Yvonne Muraglia nel corso degli anni con personaggi di rilievo nel mondo delle arti taoiste e dello shiatsu, il centro te Hara è in grado di organizzare seminari di perfezionamento e approfondimento su varie tematiche, come Ampuku e tecniche di Hara, l'uso dello Shiatsu nella risoluzione di problemi emozionali, Tecniche Viscerali Energetiche, Esame della Lingua, Punti speciali dell'Hara ed ancora Feng Shui, Movement Shiatsu etc..

I seminari occupano lo spazio di un fine settimana e sono condotti da Yvonne Muraglia o da altri insegnanti qualificati e di fama internazionale, fra i quali si sono avvicendati Franco Bottalo (scuola di Milano), Guglielmo Grillane (scuola di Napoli), Fabio Zagato e Fausta Mascheretti (scuola di Milano), Silvia Parolin (Istituto culturale FIS), Antonio Scoffori (scuola di Vicenza), l'inglese Bill Palmer, il maestro cinese Chong Swan Lek, Alfredo Cadonna (docente di filosofia orientale all'Università Cà Foscari di Venezia) e altri.

Moxa

http://shiatsutehara.it/img/2008/moxa_mini.jpgLa moxa è un metodo di cura cinese che si basa sulle stimolazioni dei punti di agopuntura per mezzo di calore prodotto dalla combustione di una erba medicinale: l'artemisia.
Il valore della moxa si rivela nel trattamento di diversi disturbi cronici o in quelli aggravati da condizioni climatiche avverse (come le nostre).
Nel seminario verranno trattati i metodi più semplici di lavoro con la moxa, (sigaro, coni, uso di altre sostanze naturali insieme alla moxa ...) e verranno sperimentate alcune modalità di lavoro per curare alcuni disturbi più comuni. Il seminario è aperto a tutti gli operatori che lavorano nel campo della salute e che vogliano imparare un metodo semplice e pratico per far star meglio le persone durante la stagione invernale.

Seminario sulle emozioni - T.R. e G.I.

Il triplice riscaldatore non ha un organo collegato al meridiano come gli altri meridiani poiché il suo compito è di coordinare le attività dei 3 bruciatori che sono ufficiali che costruiscono dighe e canali e fanno fluire l'acqua.
Nella metafora taoista quando si parla di acqua si parla di energia. Il triplice riscaldatore è chiamato il comandante di tutte le energie ed è il collegamento tra tutte le energie del corpo.
Quindi la sua funzione influenza la relazione tra le varie parti del nostro corpo e anche le relazioni fra noi e gli altri.
Durante il lavoro del meridiano, le persone tendono a discutere dei problemi che hanno avuto con "gli altri" facendo uscire spesso vecchi meccanismi di comportamento di cui sono finalmente consapevoli e che riconoscono come agenti di tensione e che non vogliono più ripetere.
Lavorare sul triplice riscaldatore significa sviluppare modi di relazione nuovi e tollerare l'ansia di giocare la vita in altri ruoli.
La nostra ricompensa è che smettiamo di buttar via troppa energia e cominciamo a sviluppare relazioni più calde e umane con gli altri.


Il grande intestino è chiamato l'ufficiale addetto alle pulizie, la sua funzione è di eliminare il materiale scartato. La sua malattia più comune è la colite con sintomi fisici di diarrea alternata a costipazione. Spesso questi sono scatenati dall'ansietà in un periodo di stress ma tendono a migliorare qualora i problemi si risolvano.
L'accumulo di "immondizia" dovuta alla sua disfunzione, ci rende incapaci di pensare chiaramente e a livello psicologico vecchi traumi e vecchie difficoltà sono spazzatura che rimane all'interno del corpo e che non è stata buttata via. Questa tossicità ci impedisce di far entrare il "nuovo" e ci rende incapaci di far entrare nella nostra vita nuovi aspetti di noi stessi e nuovi modi di vivere.

Movement Shiatsu

I seminari vengono condotti da Bill Palmer, ideatore del Movement Shiatsu come sintesi tra shiatsu, terapia del movimento di sviluppo e psicoterapia.

Laureato in matematica, Bill Palmer ha successivamente studiato Shiatsu e Medicina Cinese con Ted Kaptchuk, terapia della voce con Derek Gale e Body Mind Centering con Bonnie Bainbridge Cohen, oltre ad aver per lungo tempo praticato Dzog Chen sotto la guida di Namkahi Norbu Rinpoche.
Già presidente della Shiatsu Society of Great Britain, è direttore della School for Experiental Education di Lyme Regis, Dorset, Inghilterra.

"Le sei forme del tocco" è il nome di una sezione del Movement Shiatsu sviluppata da Bill Palmer per consentire all'operatore Shiatsu di acquisire consapevolezza degli effetti energetici legati alla qualità del tocco e della loro relazione terapeutica.
Nel seminario si apprenderà a riconoscere le diverse qualità del tocco e i loro effetti specifici e come essi si riflettano nella dinamica della relazione terapeutica, e a integrare con lo Shiatsu le proprie capacità di comunicare con il ricevente.
Verrà infine discusso il rapporto fra le diverse forme di tocco e ogniuno dei Cinque Elementi attraverso esperimenti guidati e si apprenderà ad armonizzare le energie terapeutiche della parte verbale di una sessione Shiatsu con quelle relative al trattamento dei meridiani.

Altre attività del centro

Nella Scuola Te Hara una attenzione particolare viene data alla Meditazione. il 30 dicembre di ogni anno si fa pratica di Anapana sati, o meditazione sul flusso del respiro, sotto la guida di Yvonne Muraglia; la partecipazione è aperta a tutti ed è gratuita.