Arti Taoiste

Chong Swan Lek

Feng shui

Il Feng Shui è l'arte taoista di vivere in armonia con l'ambiente. Per secoli i cinesi si sono basati sulle regole del Feng Shui per disegnare le loro città e progettare le loro abitazioni e ancora oggi a Taiwan, a Singapore e a Hong Kong, il Feng Shui fa parte della vita quotidiana ed è raro che un edificio, civile o industriale che sia, venga progettato senza che si consulti un maestro di Feng Shui.

Il recente diffondersi del Feng Shui in Occidente, ha però causato un crescente processo di commercializzazione che sempre più spesso porta a tralasciare le radici taoiste di questa arte.

I corsi che proponiamo si sposano pienamente con la tradizione del Centro Te Hara di un rigoroso impegno verso la riscoperta e la diffusione delle arti taoiste nell'integrità del pensiero originale.

Nei nostri seminari, tenuti dal Maestro Chong Swan Lek, si apprende a intervenire su abitazioni ed ambienti di lavoro per correggere le disarmonie esistenti, a mitigare i campi di Sha, o energia negativa, e a ripristinare un armonico fluire del Chi, portando armonia nell'ambiente in cui si vive e si opera.

Qi Gong e Dao Yin

Sono due antiche forme taoiste di ginnastica medica.La loro pratica negli ospedali in cina ha prodotto successi significativi in presenza di patologie anche serie. Nei nostri corsi vengono usate sia per il rilassamento che per migliorare le proprie capacità di prevenzione e autoguarigione.

Il Dao Yin è composto da una serie di movimenti che prevedono lo sblocco e la fluidificazione dei dodici meridiani principali e dei due meridiani straordinari (Ren-mo e Du-mo, ossia vaso concezione e vaso governatore).

L'ordine di lavoro è svolto rispettando il ciclo circadiano (ciclo orario giornaliero), durante il quale ogni meridiano ha a disposizione due ore per iniziare, fare crescere e decrescere la sua energia.

Nel compiere questi movimenti, raggiunta la massima estensione, è necessario rimanere per qualche secondo nella posizione, eseguire due atti respiratori profondi e cercare di percepire il flusso energetico che scorre attraverso i meridiani di volta in volta interessati dallo stiramento.

Il respiro è molto importante; durante l'esecuzione di questi movimenti, appena vi bloccate interiormente il senso di questi esercizi si perde. Invece se mantenete attenzione al vostro respiro e lo utilizzate per rimanere rilassati e concentrati sulle linee di tensione, la mobilità aumenterà da sé.

Questi esercizi non si propongono di sviluppare la muscolatura, ma offrono la possibilità di diagnosticare le condizioni dei meridiani e di scoprirne eventuali anomalie e disfunzioni da correggere.

Conservare la flessibilità del copro è importante e questi esercizi aiutano a mantenere il corpo elastico e armonioso.

Autopressione

Nella remota preistoria, l'alba testimoniava il rituale della sveglia dell'uomo dal sonno. L'uomo si siede e vigorosamente si strofina il viso, le membra e l'intero copro in un istintivo rituale di risveglio e preparazione. Per passare dall'inconscia posizione di riposo a quella eretta di consapevolezza attiva, l'uomo compie specifici movimenti, deliberati e attenti.

Egli conosce intuitivamente la propria relazione con gli elementi cosmici e l'unione con l'aria, attraverso il respiro, il contatto con la terra con il tocco dei piedi e la comunione con l'acqua attraverso le abluzioni mattutine.

Questi atti di pulizia e auto massaggio gli davano l'abilità di affrontare e raccogliere la sfida e i travagli del giorno con mente chiara e abbondante energia.

Il dao yin, la diagnosi giornaliera di se (autopressione), le abluzioni e la meditazione, mettono in grado ognuno di noi, di dirigere la propria vita e realizzare grandi modifiche interiori pur restando in armonia con la natura.

L'ininterrotto collegamento con la grande memoria universale assicura salute, pace e felicità.